010818

La Cinese dall’altra parte del telefono continua ad insistere. E’ già la quarta volta che chiama nell’arco di un paio d’ore. Con calma britannica in perfetto anglo-romagnolo le ripeto per l’ennesima volta che Lui non è in sede, “write him an email”. Niente. “Can i speak with Lui?” “A tò det ed no!” Provo con il dialetto, che in Cina sono miliardi. “Wait online” cuccati la musichetta. In reparto con la Cinese non vuole parlarci proprio nessuno, è una cosa che riguarda solo la Cinese e Lui. Provo a riprendere la chiamata ma la Cinese ha mollato, sono quasi certo che ora attenderà la mail. La macchina del caffè è fuori servizio, oltre la porta d’ingresso vedo una farfalla bianca, che si staglia sullo sfondo della vernice scura della macchina del direttore, volare confusa. In testa ho il ritornello di Stessa spiaggia, stesso mare. Per quest’anno, non cambiare. E’ terminato il mio dodicesimo mese qui.